Una panoramica generale

Se consideriamo i principali prodotti esportati dalle aziende della penisola, una delle maggiori eccellenze è rappresentata appunto dal comparto delle piastrelle in ceramica.

Un settore che, a livello globale, ammonta a 16.5 miliardi di €.

In Italia sono circa 133 le aziende produttrici di piastrelle e lastre in ceramica e secondo il Sole24ore il 2021, i dati del primo trimestre del 2021 confermano che la domanda di piastrelle è aumentata del 19% tra gennaio e marzo in Italia, a confronto con il primo trimestre 2020. 

La Fiera Cersaie inoltre, evento di punta e indicatore del settore, ha contato 62.943 visitatori durante l’edizione del 2021, provenienti da 134 paesi.

La situazione in crescita, si scontra però con i fortissimi rialzi nei costi di tutti i fattori produttivi, energia in primis, senza contare la carenza di alcune tipologie di materie prime.

La posizione dell’Italia a confronto degli esportatori

Secondo Confindustria Ceramica l’industria italiana delle piastrelle di ceramica chiude l’anno 2021 con un forte incremento di produzione, vendite ed export, tale da superare i livelli riscontrati prima della pandemia. 

Inoltre, da quanto emerge dai dati del 2021, l’Italia si trova in testa alla classifica dei paesi esportatori di lastre e pavimentazioni in ceramica.

L’industria italiana che produce piastrelle di ceramica conta volumi di vendite intorno ai 458 milioni di metri quadrati nel 2021 (+12% rispetto al 2019), derivanti da esportazioni nell’ordine di 367 milioni di metri quadrati (+13%) e vendite sul mercato domestico per oltre 91 milioni di metri quadrati (+9%). 

I Valori dell’Export e i mercati principali 

La crescita interessa praticamente tutti i principali mercati del mondo, dove le performances più evidenti sono rappresentate dagli Stati Uniti, primo importatore mondiale di rivestimenti in ceramica, 

PaeseValore import 2021 di lastre e piastrelle in ceramica in milioni di €  (Globale) Quota di mercato Italia in percentuale
Stati Uniti D’America1 857.633.26 %
Francia1 015.554.09 %
Germania762.455.54 %
Regno Unito438.424.31 %
Belgio312.845.67 %

Fonte: Export Planning

Previsioni di crescita del mercato globale

La forte domanda di ceramica prodotta nella penisola proviene da tutti i Paesi del mondo; anche in Italia il mercato torna a crescere dopo vent’anni. 

La crescita illustrata nella tabella sottostante è dovuta fondamentalmente a due fattori, secondo il Sole 24ore:

  • Le agevolazioni alla filiera costruzioni e a tendenza attenzione per la casa, sia a livello nazionale italiano che internazionale
  • La pandemia in corso ha risvegliato la sensibilità per tutto quello che riguarda la qualità dell’abitare e la pulizia e l’igiene degli spazi e la ceramica è il materiale per eccellenza in questo senso.

Le previsioni di vendita a livello globale dimostrano che dopo una flessione durante il 2020, durante l’anno corrente il settore ha visto una forte crescita che rimarrà costante anche nel successivo triennio.

Greta Bonacina

Scarica i nostri eBook gratuiti

Ebook dedicati ad aziende e TEM che vogliono approfondire tematiche particolari su export e internazionalizzazione.

Contattaci per approfondire

Per qualsiasi domanda, dubbio o necessità, TEM PLUS è sempre a tua completa disposizione.